+39 3479069444

Le Regole del Post-Operatorio


Le sensazioni post-operatorie sono strane: da un lato la gioia che sia andato tutto bene, dall'altro l'ansia di essere a casa senza un professionista sanitario vicino. Soprattutto in chirurgia plastica, si tratta spesso d’interventi con ricoveri brevi, in molti casi effettuati in giornata. Per tranquillizzare le pazienti, nelle visite che precedono l'intervento spiego il massimo possibile per evitare che ci si senta in difficoltà a casa propria...







1

DOPO L'INTERVENTO. QUANDO DEVO CHIAMARE IL MIO CHIRURGO?


Dopo un intervento, può capitare che occorra contattare il nostro team, ma quando bisogna chiamare il proprio chirurgo plastico o il suo staff?

Anche se per noi medici un intervento s’inserisce nel nostro lavoro quotidiano, per lei si tratta del SUO intervento, quindi non esiti a contattarci, via mail, per telefono o via sms quando:

1- Non ricorda esattamente quando prendere i farmaci post-operatori.
 In suo aiuto, la nostra brochure la guiderà nelle indicazioni farmacologiche post-operatorie ma un SMS di conferma può essere un ottima idea.

2- Non ricorda quando riprendere certe attività
 Di nuovo, il nostro scritto la aiuterà ma potrebbero non essere contemplate certe attività specifiche. Le visite di controllo sono l'occasione giusta per avere queste risposte ma anche qui un SMS può aiutare.

3- Ha una zona apparentemente diversa dalle altre aree trattate
. E' assolutamente normale che alcune aree guariscano in maniera diversa dalle altre ma, se questi cambiamenti la fanno preoccupare, il mio staff è a sua disposizione per ogni chiarimento. Un contatto e noi possiamo capire se è una cosa normale o se conviene una visita di controllo estemporanea.

4- Non si sente bene.
 I primi giorni post-operatori sono molto diversi ma normalmente senza grossi problemi. Se avverte qualunque problema fisico, ci contatti. Anche una semplice chiacchierata ci permette di inquadrare il problema e magari consigliarle semplici accorgimenti per sentirsi subito meglio.

5- Se ha febbre, vomito, aree del corpo molto calde, un dolore mai sentito prima alle gambe o altri sintomi importanti
. Ci chiami subito per concordare un controllo. Meglio vedersi per scongiurare subito complicanze più serie.

In conclusione, il messaggio è che il rapporto medico-paziente è fondamentale anche nel post-operatorio e il giusto equilibrio nella valutazione dei campanelli d'allarme unita a un minimo di sensibilità permettono comunicazioni serie ed efficaci capaci di migliorare il decorso successivo all’intervento.

2

DOPO L'INTERVENTO. COSA POSSO FARE?


Nel periodo post operatorio è importante che Lei eviti qualunque sforzo anche se apparentemente non si sente provata o stanca. Delegare i lavori domestici e gli sforzi fisici troppo intensi consente di evitare di incorrere nelle complicanze post operatorie più comuni (emorragia, ematoma, sieroma…).

Allo stesso tempo le consigliamo di seguire con attenzione le indicazioni sulla brochure informativa che le è stata consigliata nelle visite pre-operatorie.

Riguardo a come sistemarsi nel proprio letto o divano, nei primi due-tre giorni le consigliamo di riposare con almeno due cuscini in una posizione semi seduta per ridurre l’edema (gonfiore) post-operatorio. Può tranquillamente riposare su un fianco mentre è sconsigliato dormire con decubito/appoggio sulla parte operata.

3

DOPO L'INTERVENTO. POSSO GUIDARE?


Consigliamo sempre di farsi accompagnare in clinica da un familiare/amico, che La ricondurrà a casa dopo l'intervento.Non è consentito condurre autoveicoli nelle 24 ore successive un anestesia generale o in seguito ad una sedazione. E’ altresì sconsigliata la guida nei pazienti operati prima che siano trascorsi 10 giorni dall’intervento. Riguardo agli interventi al seno è sconsigliato l'uso della cintura di sicurezza nei 30 giorni successivi alla chirurgia. Su richiesta, viene fornito certificato medico che ne proibisce l'uso per 1 mese post-operatorio.

4

DOPO L'INTERVENTO. POSSO FARE SPORT E ATTIVITÀ SESSUALE?


Dopo un intervento chirurgico è fortemente sconsigliato eseguire intensa attività fisica per almeno tre-quattro settimane. Si può prevedere un graduale ritorno all’allenamento trascorse dalle quattro alle sei settimane dall’operazione. Le stesse indicazioni possono essere applicabili anche all’attività sessuale.

5

DOPO L'INTERVENTO. POSSO PRENDERE IL SOLE?


Nel caso ci si esponga al sole dopo un intervento chirurgico esiste il rischio che le cicatrici possano pigmentarsi e scurirsi. Il ritorno al colore normale della cute cicatriziale potrebbe richiedere anche anni. È fortemente consigliato coprire le cicatrici almeno per i primi 3 mesi con crema solare ad alta protezione (SPF50+) evitando comunque l’esposizione diretta della parte.

6

DOPO L'INTERVENTO. AVRÒ DOLORE?


E' la domanda più comune e corretta, la preoccupazione di avere dolore dopo una procedura estetica è anche legata a un senso colpa inconscio…”devo mettermi nei guai per un intervento non necessario?”

La risposta è di stare tranquilli perché con il mio team faremo di tutto per rendere l’esperienza - intervento positiva anche nel controllo del dolore.

Il dolore è una componente soggettiva, ogni individuo reagisce in modo differente e il chirurgo, in collaborazione con l'anestesista, sviluppa ed applica protocolli medici personalizzati per il miglior controllo post-operatorio dello stesso.

La gestione del periodo dopo l’intervento, con un’adeguata analgesia, permette al paziente un migliore e più rapido recupero. Ecco allora l'importanza di sviluppare coperture analgesiche che permettano un ottimo confort al domicilio.

In collaborazione con l’anestesista del mio team, ho ideato, da alcuni anni, un protocollo per il controllo del dolore post-operatorio negli interventi di chirurgia estetica che si basa sull’utilizzo di farmaci sin dalle ore precedenti l’intervento.

Per valutarne l’efficacia, è stato inserito nella brochure pre-operatoria un questionario sulla qualità del controllo del dolore. Il questionario, debitamente compilato, viene riconsegnato nel corso delle visite post-operatorie.

Lo schema analgesico è spiegato con cura ai pazienti nelle visite precedenti l’intervento.

Dall’analisi dei report di 211 pazienti da me operati per interventi di chirurgia plastica estetica si sono ricavati interessanti risultati che validano questo innovativo approccio:

1- Riguardo ai problemi riscontrati nel post operatorio, il 66% dei pazienti non ha avuto nessun sintomo, mentre i restanti hanno avuto problemi minimi e non gravi:

  • Nausea 12%
  • Vomito (in prima giornata) 7%
  • Gonfiore parte operata 3%
  • Ipotensione 2%
  • Dolore lombare 1,5%
  • Gonfiore addominale 1,5%
  • Prurito 1,5%
  • Torpore/sonno 1%
  • Inappetenza 1 %
  • Pazienti singoli  hanno avuto sintomatologia non significativa come prurito, febbre, bolle/vesciche da allergia a cerotto da medicazione, difficoltà di movimento, pressione alta.
  • Alcuni pazienti hanno avuto associazione dei disturbi

2 – Il controllo del dolore post-operatorio è stato giudicato:

  • Ottimo 57%
  • Buono 36%
  • Sufficiente 7%
  • Nessun paziente lo ha giudicato insufficiente

 

3Rifarebbe l’intervento con le stesse modalità di controllo del dolore?

  • Si                92%
  • Forse             7%
  • No                 1%

 

4- Ad ogni paziente è stato inoltre chiesto di indicare secondo schemi standard (VAS – scala analogico-numerica sul dolore validata in letteratura scientifica) la gravità del dolore percepito nei 4 giorni post-operatori. Per facilitarne la comprensione sono indicati nella scheda valori di riferimento uniformemente accettati come 0 nessun dolore, 3 dolore lieve, 6 dolore grave, 10 massimo dolore immaginabile.

Nella loro totalità, i pazienti hanno dichiarato:

I°giornata post operatoria: 2,4 

II°giornata post operatoria: 1,9              

III°giornata post operatoria:1,3                     

IV°giornata post operatoria:0,9

dimostrando un ottimo controllo del dolore e validando il nuovo protocollo.


 

Nello specifico, per ogni singolo intervento:

 

INTERVENTO

GIORNO 1

GIORNO 2

GIORNO 3

GIORNO 4

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

2,75

2,75

1,25

1,25

MASTOPESSI

4

3,4

2,6

1,6

MASTOPLASTICA ADDITTIVA

3,7

3,2

2,4

1,7

GLUTEOPLASTICA

3

3

3

1,75

BRACHIOPLASTICA

4

2

3

3

LIFTING SOPRACCIGLIO

3

3

0

0

BLEFAROPLASTICA

0,6

0,2

0,1

0

RINOPLASTICA

0,7

0,3

0,3

0,3

MENTOPLASTICA

4

3

1,5

1,5

LIFTING VOLTO

2,5

0,5

0,5

0,5

OTOPLASTICA

3,5

2,2

0,7

0,5

LIPOSUZIONE

2,6

2,4

1,6

1,1

ADDOMINOPLASTICA

2,7

2,4

1,8

1,1

LIFTING COSCE

2

1,5

0,7,5

0,75

CORREZIONE CICATRICI

3,5

1,5

0

0

DERMOABRASIONE

3

3

3

0

 

7

DOPO L'INTERVENTO. MI POTRO' TRUCCARE?


La chirurgia estetica è ormai diventata una consuetudine nella vita di molte persone, tanto da spingere molte case produttrici ad occuparsi in maniera specifica di make-up e cosmesi dedicata al decorso post-operatorio.

Nascondere una cicatrice o un arrossamento non è più impossibile grazie ai ritrovati delle industrie, sempre più delicati e rispettosi della cute.

L'obbiettivo del "camouflage" non è una semplice funzione estetica ma riveste un'importante valenza psicologica, per permettere ai pazienti di riprendere velocemente e senza imbarazzo le proprie normali attività quotidiane.

Alla base di ogni make-up vi è una crema idratante, un fondotinta e correttore e la fotoesposizione solare. Tutti anallergici e privi di agenti in grado di irritare la cute, come alcool e profumi.

La scelta del colore giusto del coprente è il primo passo: ad esempio, gli ematomi, dotati di un colore blu di fondo, vengono attenuati con tonalità arancioni mentre gli arrossamenti si coprono con sfumature di colore verde.

La fotoprotezione è assolutamente fondamentale: no alla tintarella su cicatrici "giovani". Il derma già provato dagli interventi non è in grado di sopportare anche i raggi ultravioletti del sole e il rischio di sviluppare iperpigmentazioni è molto alto nei 2 mesi post-intervento.

8

DOPO L'INTERVENTO. DEVO INDOSSARE INDUMENTI PARTICOLARI?


Dopo ogni intervento di chirurgia plastica consigliamo sempre indumenti elastocompressivi da vestire per 3-4 settimane nel post-operatorio, dal reggiseno, alle guaine, alle fasce addominali.

I moderni indumenti elastocompressivi sono stati sviluppati per un miglior confort del paziente e per ottimizzare il risultato, molto spesso partendo dalle richieste specifiche dei chirurghi plastici.

Suggeriamo sempre, in sede di visita preoperatoria, il modello adatto per il vostro intervento e di acquistarne due per permettere i cambi durante i controlli post intervento.

Quali sono le ragioni per le quali appare fondamentale l’utilizzo di tali presidi?

  1. Dopo la liposuzione, si viene a creare uno spazio virtuale tra la cute e il muscolo nello spazio in precedenza occupato dal tessuto adiposo. Le guaine riducono questo spazio prevenendo la raccolta di fluidi infiammatori (sieromi) e di sangue (ematomi).
  2. Aiutano in maniera significativa il drenaggio linfatico postoperatorio, rimuovendo i fludi proinfiammatori dalle aree operate.
  3. Riducono le tensioni ai bordi delle ferite chirurgiche e migliorano la qualità delle cicatrici.
  4. Permettono alla cute di adagiarsi fermamente ai tessuti sottostanti, aumentando la fisiologica retrazione cutanea e migliorando il risultato dell’intervento stesso.
  5. Migliorano la silouette del paziente sin dai primi giorni post-intervento.
  6. I reggiseni con chiusura anteriore favoriscono il corretto posizionamento della protesi, evitando i movimenti laterali.

Il loro ruolo attivo nel risultato finale di un intervento di chirurgia estetica spiega la necessità di accettare di vestire indumenti elastocompressive nel mese successivo alla chirurgia e fanno parte integrante nella riuscita della procedura.

Molto spesso, visto l’importanza del suo utilizzo nel risultato finale, includo nel preventivo la fornitura di un indumento specifico per il suo intervento, sviluppato secondo le nostre esigenze e indicazioni.

9

DOPO L'INTERVENTO. POSSO FARMI LA DOCCIA?


Inizialmente, per via delle medicazioni, la doccia è sconsigliata o impossibile; meglio lavare solo le parti non operate. Dopo la prima medicazione Lei sarà messo in condizione di effettuare la doccia senza problemi.
Si possono usare normali saponi ma, in generale, lo staff del Dr. Bollero saprà consigliarvi il meglio per il vostro caso specifico

 

10

DOPO L'INTERVENTO. DOVRO' FARE MOLTI CONTROLLI?


In linea generale dopo la rimozione dei punti di sutura, che avverrà in decima-quindicesima giornata, si fisserà una visita di controllo a un mese e una seconda a tre mesi dall’intervento.

A 3 mesi verranno effettuate le fotografie postoperatorie finali e il risultato è considerabile stabile, senza significativi cambiamenti di rilievo nel post-operatorio.

Il suo iter chirurgico è terminato e potrà godersi il suo risultato

Il parere dei nostri pazienti



GUARDA TUTTE LE RECENSIONI

Scrivi una recensione




Richiedi un appuntamento


Inviaci un messaggio. Ti ricontatteremo al più presto.